VeneziaVENEZIA – Erano infreddoliti, assetati e affamati i tre cagnolini che nei giorni scorsi sono stati sequestrati dalla polizia municipale di Mestre ad alcune persone provenienti dalla Repubblica Slovacca che mendicavano nell’area di piazzale Candiani e via Mestrina. Una delle bestiole, utilizzate dai mendicanti per impietosire i passanti e renderli più disponibili a concedere la questua, zoppicava presumibilmente a seguito dell’atrofia di una zampa dovuta alla scarsa deambulazione.

Alla richiesta di controllo da parte degli agenti, i questuanti non sono stati in grado di esibire regolari documenti. Gli animali inoltre sono risultati sprovvisti dell’obbligatoria vaccinazione contro la rabbia prevista dalle leggi comunitarie per l’entrata dei cani in territori esteri. I proprietari dei cani sono stati sanzionati per un importo complessivo di circa 1000 euro, mentre gli animali sono stati affidati al Servizio veterinario dell’Asl 12 del Veneto in attesa che venga prodotto il decreto di confisca e possano essere adottati da famiglie più sensibili al loro benessere.

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!