Lucy è tra gli ospiti del canile di Cinigiano
Lucy è tra gli ospiti del canile di Cinigiano

CINIGIANO (Grosseto) – Joly, Silvana, Cucco, Bionda, Full, Pina, Lucy (nella foto), Jean Claude. Sono solo alcuni dei cani randagi che attendono una famiglia pronta ad accoglierli e a prendersi cura di loro con amore e rispetto. Il Comune di Cinigiano offre un contributo di 1000 euro per incentivare l’adozione degli esemplari che al momento sono custoditi all’interno del canile.
“L’obiettivo della misura – spiega il sindaco Romina Sani – è quello di garantire il benessere di questi dolcissimi cani, prevenire il sovraffollamento della struttura che li ospita e ridurre i costi di gestione a carico delle casse comunali e quindi dei cittadini. Ma soprattutto vogliamo sensibilizzare le persone sulle conseguenze del randagismo e promuovere il rispetto degli animali: l’adozione deve essere una scelta consapevole e ben ponderata. Ecco perché il Comune seguirà con attenzione l’affidatario per un anno intero, assicurandosi che il cane venga trattato bene. Solo al termine di questo periodo di prova l’affidatario diventerà definitivamente proprietario dell’animale”.

“Guardando le foto pubblicate sul sito internet del Comune e sulla pagina facebook – continua il sindaco Romina Sani – è facile rimanere conquistati da questi cani. Sono tutti bellissimi e in ottima salute grazie alle cure e ai controlli che vengono effettuati all’interno della struttura convenzionata con il Comune. Ovviamente l’adozione da parte di una famiglia è tutta un’altra cosa rispetto alla residenza nel canile. Quindi ci auguriamo che i cittadini rispondano al nostro invito”.

I cani possono essere adottati dai privati e da associazioni. E’ necessario essere maggiorenni e garantire spazi adeguati e un adeguato impegno verso l’animale. Il regolamento e le foto dei sono consultabili al seguente link: http://www.comune.cinigiano.gr.it/news-215_816.html. Per informazioni e maggiori dettagli contattare l’Ufficio Segreteria, 0564 965160.

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!