I cani sono particolarmente spaventati dai petardi. A Bologna giro di vite sui divieti
I cani sono particolarmente spaventati dai petardi. A Bologna giro di vite sui divieti

BOLOGNA – Giro di vite sui petardi per tutte le feste natalizie, da Natale a Befana: è la decisione assunta dal Comune di Bologna, dove per altro il divieto di sparare botti vige già in maniera permanente in virtù del regolamento di polizia urbana ma il cui primo cittadino Virginio Merola ha ieri firmato un’ordinanza per ribadirlo in maniera stringente e restrittiva. Petardi al bando, dunque, dal 24 dicembre al 7 gennaio in tutto il territorio comunale. L’ordinanza ricorda come l’uso di mortaretti e simili comporta pericolo di danni anche gravissimi sulle persone, certo, ma anche “effetti traumatici sugli animali da compagnia”, in particolare i cani.

Non solo: questa “forza di fuoco – si legge nell’atto – può essere aggravata dall’utilizzo anche di ordigni illegali e dall’uso di armi da fuoco che, nella generale concitazione e confusione vengono utilizzate impunemente approfittando della difficoltà di distinguere tra spari legali e illegali”. Insomma, nel periodo di allerta terrorismo attraversato dall’Europa e non solo meno si possono confondere esplosioni con esplosioni meglio è, ed è anche per questo che il sindaco ha ritenuto opportuno – malgrado il divieto che già insiste di prassi a Bologna – rendere “esplicitamente vietata” la pratica di sparare botti nelle aree pubbliche. Fido ringrazia. Micio pure.

 

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!