Generalmente i cani starnutiscono quando hanno qualcosa di estraneo nel naso, sia che si tratti di un “oggetto” di dimensioni importanti (una briciola, della sporcizia, un filo d’erba, del cibo o – cosa da non augurarsi mai – un pericolosissimo forasacchi) o di un odore particolare e fastidioso. Non amano infatti profumi troppo forti, detersivi con fragranze particolarmente marcate e deodoranti per ambiente.

Di solito questo tipo di starnuto è ben riconoscibile, soprattutto quando è ripetuto molte volte, e denota un problema importante (specialmente quando il corpo estraneo ha dimensioni importanti e il cane non riesce da solo ad espellerlo) che può richiedere l’intervento repentino di un veterinario per essere risolto.

starnuto cane

Capita però anche che Fido starnutisca in quelle situazioni di particolare gioia ed euforia, magari mentre ci fa le feste o dopo aver avuto la sua “sessione di coccole” quotidiana. Anche in questo caso è facilmente individuabile che si tratta di uno starnuto innocuo, giacché è accompagnato da una ricca serie di feste, leccate e affetto di varia natura!

Un ultimo caso di starnuto canino è quello che viene definito “starnuto inverso”, quasi come se il cane cercasse di soffiarsi il naso o di espirare in modo ansimante; sicuramente in queste situazioni qualsiasi padrone ha l’istinto di preoccuparsi, perché il comportamento del cane è molto evidente e insolito – così come i rumori che produce -, ma in realtà questa patologia si risolve quasi sempre in breve tempo e ha origine dall’eccessiva foga con cui ha mangiato o bevuto, da un “raptus festaiolo” o da un leggero trauma al collo.

Prestiamo attenzione, quindi, agli starnuti dei nostri amici pelosi, facendo caso non solo al gesto in sé ma anche al contesto; saremo in grado di capire se si tratta di un tranquillo starnuto da contentezza, di un passeggero (speriamo) starnuto inverso o di un più allarmante starnuto da ostruzione!

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!