1452813441-panariello-cane-tutti-improvviso-canale5
Il golden retriever che interpreta Ferruccio in Tutti insieme all’improvviso, con Giorgio Panariello

MONZA – Dopo ogni remake della Carica dei 101 fioccano le adozioni di cani dalmata. Allo stesso modo, Parigi vide un’impennata della popolazione di jack russel terrier dopo l’oscar a The Artist che aveva per protagonista il piccolo Uggie. Ma dal red carpet al tappeto del salotto i cani non sono proprio uguali, e adottare un particolare tipo di cane solo sulla scorta di un innamoramento all’ultimo ciack può riservare delle sorprese da cui spesso nascono abbandoni di quattro zampe o maltrattamenti.

Per arginare il fenomeno delle adozioni ‘alla moda’ e fornire consapevolezze maggiori Enpa organizza a Monza una serata a ingresso libero dal titolo Cani sotto i riflettori e… dietro le sbarre. L’appuntamento è per il 24 febbraio alle 21 nella sede di via Lecco 164 con gli interventi delle educatrici cinofile dell’associazione “Impronte Unite” Ilaria Cerrato e Manuela Anselmi. Perché proprio come gli umani, anche i cani nelle pubblicità o nei film recitano, e ciò che compiono sul set è pura finzione con azioni amplificate da effetti speciali.

“L’incontro – spiegano gli organizzatori – ha l’obiettivo di informare e sensibilizzare gli utenti sull’importanza di non identificare una razza con quel determinato cane protagonista di quel film o di quello spot pubblicitario. Spesso, dopo l’idillio e l’entusiasmo iniziale, i nuovi padroni si rendono conto della difficoltà a gestire quel cucciolo che non ha nulla a che vedere con quello della televisione incrementando il triste rito degli abbandoni“.
Il protagonista di The Artist, il piccolo Uggie
Il protagonista di The Artist, il piccolo Uggie
Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!