legge diritto giustiziaPAOLA (Cosenza) – Il fronte più prossimo è il processo contro gli uccisori del cane Angelo, che prenderà il via il 27 aprile 2017 presso il tribunale di Paola. Intanto, però, la rete degli avvocati di Gaia Lex, la costola legale dell’associazione Gaia Animali & Ambiente, cresce e si rafforza con l’attivazione di nuovi sportelli nella penisola.

Grosseto, Siena ma anche Bracciano, Gaeta e Cassino, Viterbo, Civitavecchia e Varese sono le nuove aree coperte dalla rete di legali che aderiscono al centro di azione giuridica per gli animali e l’ambiente creato da Gaia per dare una risposta alla richiesta di assistenza legale da parte di cittadini, associazioni e altri soggetti sui temi ambientali e sulla tutela degli animali.

Il cane Angelo, torturato e ucciso a Cosenza
Il cane Angelo, torturato e ucciso a Cosenza

Prossima frontiera, si diceva, il processo contro gli aguzzini di Sangineto: “Gaia Animali & Ambiente, che ha sporto denuncia contro i quattro subito dopo il fatto, in qualità di soggetto offeso ha ricevuto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Paola il decreto di citazione a comparire. Saremo presenti e vigili – annuncia l’associazione – con la nostra avvocatessa Rossella Nigro di Gaia Lex Cosenza, che sta occupandosi del caso dal primo minuto. Non la devono passare liscia”.

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!