cani-randagiPESCARA – Manca il fondo per la lotta al randagismo, i punti adozione non ci sono, idem lo sportello dedicato agli animali e il Comune ha appena deliberato di voler proseguire con le convenzioni dirette a singole associazioni: questi, oltre alla situazione delle oasi feline, i punti che spingono Anta onlus Pescara a sfilarsi, in segno di protesta “contro i silenzi e le mancanze dell’assessorato alla tutela animale” del Comune di Pescara, dall’evento Animale a Chi? in programma domenica prossima e a cui aveva finora previsto di partecipare.

A comunicarlo è lo stesso presidente provinciale di Anta onlus Daniele Della Franca che elenca una serie di richieste avanzate al Comune e finora disattese che hanno spinto l’associazione a ritirare la propria adesione dall’iniziativa. “In sostanza – scrive – manca totalmente una progettualità d’intervento nella lotta al randagismo e nella tutela dei gatti liberi, cosi come una totale indifferenza da parte del Comune alle istanze ed alle segnalazioni presentate dalle associazioni. Per questi motivi, i presupposti che ci hanno portato ad aderire all’evento Animale a Chi?, fatto proprio dal Comune, del 14 Maggio, vengono meno e comunichiamo la nostra volontà di non aderire più a tale evento, in protesta contro i silenzi e la mancanze dell’assessorato alla tutela animale”.

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!