Nello Musumeci con due cani. Foto: Facebook
Nello Musumeci con due cani. Foto: Facebook

PALERMO – “Chi è chiamato ad assumere responsabilità pubbliche ha il compito di promuovere ogni utile iniziativa affinché il triste fenomeno del randagismo in Sicilia possa essere finalmente affrontato e arginato”: lo ha scritto sulla propria pagina Facebook, il candidato alla presidenza della Regione siciliana del centrodestra, Nello Musumeci, che ha espresso il proprio “apprezzamento” ai vigili del fuoco di Acireale, nel Catanese, per l’intervento di salvataggio di un gatto randagio rimasto intrappolato in un palo dell’energia elettrica.

“È una questione di sensibilità: amare gli animali – ha aggiunto – non è un dovere, ma rispettarli sì”. “La parziale applicazione della legge regionale 15 del 2000 – ha spiegato Musumeci – ci pone di fronte alla necessità di verificare le incongruenze della normativa e stimolare un rinnovato impegno, in tal senso, da parte della Regione, delle Asp, degli Enti Locali e del volontariato”.

“Intanto – scrive ancora il candidato – ho inserito nel mio programma di governo l’istituzione, almeno in ogni capoluogo di provincia, di un pronto soccorso pubblico per gli animali da compagnia e incentivi e facilitazioni a favore delle associazioni che vorranno realizzare e gestire cimiteri per gli animali d’affezione. Mi sembra un doveroso atto di civiltà”.

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!