Piccolo ma efficace: un barboncino
Piccolo ma efficace: un barboncino

TOKYO (Giappone) – Marachella perfetta, questa mattina, per un barboncino che da solo è stato capace di bloccare il traffico dell’aeroporto giapponese di Hamada, a Tokyo, per diversi minuti, provocando ritardo a 14 velivoli. Il cane era in viaggio col suo proprietario quando è riuscito a sfuggire dal trasportino proprio un momento prima di venire imbarcato nella stiva dell’aereo che avrebbe dovuto condurlo all’isola di Okinawa.

I passeggeri erano già a bordo ma lui no. Così, sgattaiolato fuori dalla gabbietta, si è lanciato a rotta di collo verso la pista quando erano più o meno le nove meno dieci del mattino. Le autorità portuali hanno deciso di chiudere l’accesso alla pista di atterraggio, bloccando di fatto l’attività aeroportuale e provocando ritardi per 14 voli.

Dopo 6 minuti di vane rincorse e sessioni di rimpiattino, al proprietario del cane è stato chiesto di scendere dall’aereo e unirsi alle operazioni di ricerca e soprattutto recupero dell’inagguantabile barboncino che a quel punto, con tutto quello spazio e tutti quegli inseguitori, era stato probabilmente pervaso da un eccesso di ‘ruzzo’ e non si lasciava prendere. Solo 40 minuti dopo, accerchiato in uno spazio erboso, il cane è stato finalmente placcato. La compagnia aerea, Japan Airlines, ha annunciato un’indagine interna per capire se siano state rispettate le regolari procedure di imbarco.

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!