Patches, pioniera dell'impianto in 3D, da sei mesi è senza tumore
Patches, pioniera dell’impianto in 3D, da sei mesi è senza tumore

CANADA – Una parte di cranio nuova di zecca stampata in 3D, per sostituire quella rimossa a causa di un grosso tumore maligno che spingeva pericolosamente vicino al cervello e alla cavità oculare: ormai si può ben dire che la protagonista di questo innesto hi-tech sia bionica. Lei è una cagnolina di 9 anni di nome Patches, salvata grazie a un intervento eccezionale.

La bassottina è stata operata dalla dottoressa Michelle Oblak della University of Guelph’s – Ontario Veterinary College (Canada), che ha eseguito l’intervento in sinergia con Galina Hayes, esperta di animali di piccola taglia della Cornell University di New York. Oblak ha mappato il tumore del cane usando la prototipazione rapida – tecnica industriale volta alla realizzazione di prototipi a partire da una definizione matematica tridimensionale dell’oggetto – e grazie a un modello 3D virtuale ha potuto fare delle prove preliminari per la rimozione del tumore.

La protesi impiantata nella bassottina le ha salvato la vita
La protesi impiantata nella bassottina le ha salvato la vita

Alla cagnolina è stato poi impiantato un nuovo cranio su misura, realizzato in titanio, che ha sostituito la porzione ormai compromessa dalla malattia. L’operazione è andata a buon fine e oggi Patches vive da sei mesi senza tumore.

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!