I due sono stati soccorsi e sono sani e salvi
I due sono stati soccorsi e sono sani e salvi

OLBIA – Inseguiva a perdifiato un gabbiano lungo i moli del porto del Golfo degli Aranci quando, finiti i moli, è capitombolato in mare rischiando di annegare: protagonista della disavventura un cane di 12 anni ma ancora in vena di marachelle. In attesa di imbarcarsi sulla nave col suo proprietario e auto a seguito, avvistato il pennuto non ci ha pensato due volte a liberarsi dal guinzaglio per corrergli dietro. Ma i gabbiani volano e i cani no, così quando il suolo è terminato la preda è andata in su verso il cielo mentre l’inseguitore è precipitato in acqua con tutti i suoi 25 chili di meticcitudine.

Immediata la reazione dell’amico umano del maldestro predatore: l’uomo, 71 anni, si è tuffato a sua volta in mare ed è riuscito a raggiungere il quattro zampe prendendolo in braccio. Poi si è aggrappato ai supporti del molo in attesa dei soccorsi, mentre la moglie – rimasta sul molo – li allertava. Il duo a 6 zampe è quindi stato recuperato dagli uomini della guardia costiera, della security portuale, del gruppo ormeggiatori di Golfo Aranci e dei marittimi della nave Corsica Victoria in un’autentica mobilitazione di massa. Sono stati rifocillati, riscaldati con delle coperte e accompagnati in cabina a bordo della nave. Sani e salvi.

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!