pastore borderFOGGIA – Con un colpo di fucile ha ucciso un cane sotto gli occhi del suo proprietario, un pastore rumeno, ritenendo quest’ultimo responsabile di pascolo abusivo e il cane autore dell’uccisione di alcuni suoi animali. E’ accaduto in località Borgo Arpinova, nelle campagne di Foggia, ad opera di un agricoltore che è stato poi denunciato dai poliziotti.

Secondo le prime ricostruzioni il pastore, che lavora alle dipendenze di un imprenditore agricolo, stava conducendo al pascolo il gregge con i suoi due cani quando è stato raggiunto dal proprietario di un fondo confinante a bordo di un trattore. Quest’ultimo, alla vista dei cani, ha imbracciato un fucile ed ha fatto fuoco contro i due animali, uccidendone uno e mancando l’altro. Poi si è allontanato, sempre a bordo del trattore.

Sul posto i poliziotti hanno trovato una cartuccia calibro 12 e hanno raggiunto a casa l’agricoltore che, dopo aver negato le accuse, ha infine ammesso i contrasti con il pastore per motivi di pascolo abusivo. Il corpo del cane è stato affidato a personale del servizio veterinario dell’Asl per gli accertamenti di rito, e l’uomo – denunciato per uccisione di animale – adesso rischia fino a due anni di reclusione.

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!