I tre cagnolini. Foto: Animalisti Italiani onlus
I tre cagnolini. Foto: Animalisti Italiani onlus

PALMI (Reggio Calabria) – Si chiamavano Lola, Ella e Leo: erano tre fratellini, cani meticci di circa un anno. Sono stati ritrovati privi di vita nei pressi della pineta di Palmi, in provincia di Reggio Calabria, avvelenati.

A dare l’allarme è stata la responsabile della sede di Reggio Calabria di Animalisti Italiani Onlus, Maria Antonia Catania, che, insieme ai volontari locali, si è subito recata a sporgere denuncia contro ignoti ai carabinieri.

I tre cagnolini erano accuditi, insieme anche a tanti gatti, nella pineta di Palmi che i volontaridell’associazione avevano contribuito a riqualificare, allestendo gli alloggi dove far riparare dal freddo tanti animali.

Nella nota di Animalisti Italiani, Maria Antonia Catania prosegue: “Ci siamo preoccupati quando non li abbiamo più visti venire a mangiare il cibo. Abbiamo iniziato le ricerche e abbiamo trovato questa scena terribile. Speriamo di riuscire a risalire ai responsabili – conclude – ma è molto difficile”. Nel frattempo, il Comune di Palmi ha già comunicato che, in caso di processo, si costituirà parte civile. Lo stesso farà l’associazione.

I tre cuccioloni ormai morti. Foto: Animalisti Italiani onlus
I tre cuccioloni ormai morti. Foto: Animalisti Italiani onlus
Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!