Il cane Kaboul in un dettaglio di "La femme au chien" di Picasso (1962)
Il cane Kaboul in un dettaglio di “La femme au chien” di Picasso (1962)

NEW YORK (Stati Uniti) – C’è anche il ritratto dell’amatissimo cane afgano Kaboul insieme alla moglie Jaqueline Roque tra i capolavori del pittore spagnolo Pablo Picasso star dell’asta serale Impressionist & Modern Art di Sotheby’s che si terrà martedì 14 maggio a New York. Il dipinto, tra i top lot dell’evento, è stimato tra i 25 e i 30 milioni di dollari ed è stato completato, dopo quasi un mese di elaborazione artistica, a fine del 1962.

Femme au chien, questo il titolo del dipinto, raffigura la seconda moglie di Picasso Jacqueline Roque seduta su una poltrona mentre accarezza il cane afgano dell’artista, di nome Kaboul, reso con chiaro affetto e umorismo, segno dell’amore di Picasso per queste creature.

Sono numerosi i cani di vario genere presenti nelle opere di Picasso in tutta la sua produzione: le figure smunte del suo Periodo Rosa, le sue reinterpretazioni in serie di Las Meninas di Velazquez e il suo bassotto Bass (che il pittore aveva ‘preso in prestito’ da David Douglas Duncan e tenuto con sé per molti anni) insieme ai suoi segugi afgani, Kasbek e Kaboul, e al suo boxer Jan.

tribunale

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!