Foto di cocoparisienne da Pixabay
Foto di cocoparisienne da Pixabay

RIVOLI (Torino) – Per tutto il tempo il suo cane lo ha accompagnato in una rilassante passeggiata in montagna: il tempo, però, era quello dell’intervento di ablazione della fibrillazione atriale a cui il paziente di 76 anni si stava sottoponendo con l’utilizzo dell’ipnosi. La delicata operazione chirurgica con tecnica innovativa è stata effettuata all’ospedale di Rivoli ed è la prima del genere nell’azienda sanitaria torinese di riferimento.

A mettere in pratica la tecnica di comunicazione ipnotica è stata la dottoressa Stefania Ferrua, al gianco di una équipe medica che si è occupata della parte elettrofisiologica della sessione operatoria mini-invasiva che può durare ore.

La comunicazione ipnotica ha consentito di diminuire in modo consistente l’utilizzo dei farmaci, consentendo di ridurre significativamente la sensazione di dolore nel corso della procedura durante la quale il paziente così rimane sveglio e vigile mentre l’operatore che si occupa dell’ipnosi ne sposta l’attenzione in modo profondo verso pensieri piacevoli e confortanti semplicemente parlando. In questo caso, il paziente sottoposto all’intervento ha detto che durante il tempo della procedura aveva vissuto l’esperienza di una piacevole passeggiata in montagna con il suo cane, migliore amico anche sul tavolo operatorio.

Acquista Online su SorgenteNatura.it
Condividilo!